Ciao Beppe! Ovunque tu sia…

beppe 3Beppino, il suo nome, meglio conosciuto dai compagni e amici con il nomignolo di Beppe. Bellini era un pilastro del ristorante Centopassi di Libera, impegnato da diversi anni alla Festa del Parco Nord di Bologna, prima ancora dell’avvio della collaborazione con il Pd di San Lazzaro, poi, inevitabilmente, volontario anche alle due ultime edizioni alla Cicogna, alla Festa de l’Unità, protagonista dal montaggio, alla gestione, allo smontaggio delle strutture. Su di lui ci si poteva contare, sempre, fino all’ultimo. All’improvviso, il 14 settembre, nel pieno della Festa provinciale è venuto a mancare lasciando in tutti noi un senso di smarrimento totale e un vuoto profondo.

Da tempo sofferente, era stato ricoverato al Sant’Orsola per accertamenti. Purtroppo, quel giorno, quel maledetto giorno, il suo cuore non ha retto, si è fermato e ha cessato di battere. E ci è stato portato via.

L’ultima sua foto che ho visto, scattata col cellulare dai compagni che erano andati a fargli visita la sera prima della sua morte, lo ritraeva in piedi nel corridoio del reparto, in pigiama, con quei suoi occhi penetranti, salutare col pugno chiuso (simbolo di lotta) dando l’idea che non si sarebbe arreso, che avrebbe “combattuto” fino in fondo la sua battaglia di vita. Sfortunatamente è stato tutto vano. Beppe ha dovuto alzare bandiera bianca, arrendersi e cedere il passo…

Ai compagni che gli fecero visita in quei giorni ebbe il coraggio di dire: “Ocio! – come era solito dire fissandoti dritto negli occhi – mi raccomando, dovesse succedermi qualcosa d’irreparabile non chiudete il ristorante… voglio che si faccia una gran festa!”. Con tutta probabilità si sentiva prossimo alla fine. E così è stato. Mercoledì 16, giorno del suo funerale, ai Centopassi, più di 300 volontari hanno “festeggiato” in suo onore.

Inutile dire che negli ultimi giorni di festa ci è mancata la sua parola e, sicuramente, questa, ci mancherà negli anni a venire. Ora è lassù, dal cielo ci guarda e ci osserva, magari scuotendo il suo indice in segno di disaccordo… Ciao Beppe!

Gigi