NEVE, IL COMUNE ATTIVA UNA SQUADRA DI VOLONTARI PER PERSONE IN DIFFICOLTA’


Riportiamo comunicato ricevuto dall’Ufficio Stampa del Comune di San Lazzaro di Savena

 

Disposta la chiusura del Cimitero e della Stazione Ecologica.

Annullato il mercato del sabato in piazza Bracci. Il Comune mette a bilancio un supplemento di 200.000 euro per far fronte all’emergenza.

 

Una squadra di volontari per prestare aiuto alle persone in difficoltà. L’Amministrazione Comunale sta organizzando con l’aiuto dei centri sociali e dell’associazionismo del territorio una squadra di volontari che sia disponibile, dalle ore 8 alle 20, a soccorrere persone in difficoltà a causa delle abbondanti nevicate.

L’Unità di Pronto Intervento-UPI interviene su richiesta dei cittadini per soccorrere persone in difficoltà o situazioni di emergenza d’interesse sia pubblico che privato, in relazione ai disagi causati dalla nevicata ed in previsione delle condizioni meteo dei prossimi giorni.

L’intervento dei volontari può essere richiesto gratuitamente per liberare gli accessi delle abitazioni delle persone impossibilitate a farlo; per liberare dalla neve eventuali mezzi di trasporto; per la mobilità delle persone (ad es. accompagnamento); per il rifornimento di generi alimentari e farmaci; per far fronte ad altre necessità.

I cittadini potranno rivolgersi al numero 366-6135564 o alla mail upi@comune.sanlazzaro.bo.it (attivi da domani mattina fino all’11 febbraio). Questi recapiti saranno disponibili anche per raccogliere l’adesione di quanti vorranno dare la propria disponibilità a far parte della squadra di emergenza.

Questo pomeriggio si terrà un primo incontro di coordinamento tra l’Amministrazione Comunale ed i centri sociali  che si sono già resi disponibili.

Il centro di coordinamento dei volontari è allestito presso il Centro sociale “Fiorenzo Malpensa” di via Jussi.

Dopo la sospensione delle lezioni per tutti i servizi educativi e le scuole di ogni ordine e grado fino a sabato 4 febbraio,l’Amministrazione Comunale ha disposto la chiusura del Cimitero e della Stazione Ecologica. E’ annullato il consueto mercato del sabato in piazza Bracci.

Inoltre, sono chiuse al traffico via Repubblica nel tratto compreso tra via Jussi e Piazzale XI Settembre; via Milano all’intersezione con via Repubblica; via Roma all’intersezione con via San Lazzaro; via Casanova all’intersezione con via Repubblica. Per i veicoli provenienti da via Modena direzione obbligatoria a sinistra in via San Lazzaro all’intersezione con via Parma. In via Roma e via Milano è istituito il doppio senso di circolazione.

Rinviata a domenica 12 febbraio la riapertura del mercato contadino, prevista per domenica 5, ed al 26 febbraio la sfilata di Carnevale. Maggiori dettagli sulle nuove date saranno resi noti nei prossimi giorni.

Da martedì notte sono in azione 16 mezzi, che seguendo percorsi prestabiliti e coordinati dagli operatori del Servizio Manutenzioni del Comune, hanno assicurato la percorribilità delle strade. Gli interventi riguardano 140 km di strade della viabilità comunale.

Durante queste notti la Polizia Municipale ha svolto, in via straordinaria, il servizio notturno per rispondere alle emergenze venutesi a creare a causa del perdurare delle avverse condizioni meteo. Una pattuglia controlla il territorio per rilevare situazioni di pericolo, in particolare dovute alla caduta di rami e alberi sulle strade. Nella centrale operativa c’è un operatore dedicato a rispondere alle telefonate dei cittadini (051 622 8122).

Da martedì stanno intervenendo tecnici del Comune (Settore Progetti Ambientali e Protezione Civile) e agenti della Polizia Municipale. Gli operatori della Polizia Municipale si coordinano con gli altri colleghi del Servizio Manutenzioni e Protezione civile per bloccare il traffico nel caso di interventi ove ciò si renda necessario e segnalare situazioni di pericolo. Il Comune sta inserendo nel bilancio un supplemento di risorse pari a 200.000 euro per far fronte all’emergenza neve.

Questa mattina la Polizia Municipale ha prestato soccorso ad un camionista polacco, che parlava solo la sua lingua, fermo all’incrocio di  Via Bellaria-Iussi-Pontebuco in direzione Pianoro. Gli operatori della Polizia Municipale hanno gestito, nel frattempo, la viabilità stradale e lo hanno poi accompagnato per un tratto, nel territorio di Bologna, dove poter attendere condizioni meteo migliori per spostarsi verso la Futa.

Numerose le telefonate dei cittadini alla centrale operativa della Polizia Municipale per avere informazioni su dove reperire il sale o contattare per conto proprio gli spartineve.

Inoltre, sono intervenuti in via Emilia 150, davanti alla Pasticceria Fontana, per circoscrivere l’area a rischio di crollo del cornicione.

L’invito ai cittadini è a spostarsi di casa il meno possibile e, se proprio necessario, di farlo con un equipaggiamento adeguato dal punto di vista dell’abbigliamento e di usare il meno possibile l’auto. Inoltre, l’Amministrazione raccomanda, per il pericolo di caduta dei rami ed alberi che gravano sotto il peso della neve, di prestare la massima attenzione nella circolazione stradale; evitare di parcheggiare le autovetture al di sotto di alberi; evitare di recarsi nei parchi ove presenti alberature. Sono previsti precisi obblighi per i cittadini:

  • i proprietari degli immobili devono rimuovere la neve dai marciapiedi o dai percorsi posti di fronte alla proprietà. Anche la pulizia dei passi carrai rimasti chiusi a seguito dell’intervento dello spazzaneve spetta agli utilizzatori del passo carraio stesso.
  • se c’è pericolo di caduta, i proprietari di stabili e/o gli eventuali conduttori devono  togliere la neve e il ghiaccio che si forma sui tetti, osservando tutte le cautele che si rendano necessarie per non recare danno a persone o cose sottostanti. A tal fine devono essere delimitate e opportunamente segnalate le zone di caduta, osservando le disposizioni all’uopo impartite dall’Autorità Comunale a garanzia della circolazione.
  • è vietato ammassare neve sul verde pubblico a ridosso di siepi o piante.

L’Ufficio Stampa del Comune di San Lazzaro di Savena